Vaccini, ecco l’app che sorveglia le possibili reazioni avverse

Tutto il personale della Fondazione, in concomitanza con la somministrazione della prima dose di vaccino, viene invitato a scaricare sullo smartphone l’app, compatibile sia con iPhone che con Android, e a effettuare la registrazione, quindi viene richiesto di riportare eventuali reazioni avverse avute il giorno della vaccinazione e nei 7 giorni successivi, attraverso un questionario facile da compilare.sperimentazioni del vaccino

L’app è conforme ai protocolli ISO ed è certificata come medical device

Inoltre, grazie alla raccolta di dati real world elaborati tramite algoritmi di intelligenza artificiale, “se adottata su scala regionale o nazionale – commenta Vincenzo Valentini, direttore del Gemelli Generator e vicedirettore scientifico della Fondazione Gemelli – potrebbe contribuire a una migliore definizione della reale prevalenza di reazioni avverse o sintomi post-vaccinali, da condividere con i referenti delle attività di farmacovigilanza”. Lo sviluppo di questa soluzione, spiega Giovanni Scambia, direttore scientifico del Gemelli, “è un esempio concreto di come sia possibile coniugare la ricerca alla prevenzione, rappresentando un ambito strategico su cui nel prossimo futuro continueremo a puntare molto in quanto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs)”