Pupilla dilatata: significato, cause, sintomi e rimedi

La pupilla dilatata viene definita midriasi e si distingue in bilaterale, quando interessa tutti e due gli occhi e unilaterale, quando invece, interessa un occhio solo. La pupilla è il foro posto al centro dell’iride e grazie ad esso che la luce entra ed è in grado di aumentare o diminuire di dimensione in risposta alle variazioni di illuminazione. Se dovesse esserci poca luce, l’iride si restringe e la pupilla si dilata, al contrario se c’è tanta luce, la pupilla tende a diventare più piccola. In ogni caso anche situazioni di eccitazione possono essere una causa fisiologica di dilatazione della pupilla. Entriamo più nello specifico.

Le cause

Se il soggetto è sano la modificazione della pupilla e il suo eventuale allargamento sono situazioni comuni e legate a:

  • Diminuzione dell’illuminazione e scarsa luce ambientale,
  • Attivazione del sistema simpatico, ad esempio quando si provano emozioni intense legate sia al piacere che alla paura o rabbia.

Generalmente in questi casi la midriasi è bilaterale, quindi interessa entrambi gli occhi. Poi ci sono anche altre condizioni transitorie che comportano la midriasi e riguardano:

  • utilizzo di droghe o astinenza da queste
  • consumo di alcol o troppa caffeina
  • crisi epilettiche
  • allattamento post gravidanza
  • utilizzo di specifici farmaci ad esempio l’atropina, la tropicamide e il ciclopentolato
pupilla - Foto di Michael Morse/pexels.com
pupilla – Foto di Michael Morse/pexels.com

I sintomi

In realtà la pupilla dilatata è essa stessa un sintomo e non una malattia. In alcuni casi infatti, oltre ad una pupilla che supera i 5 mm di diametro non ci sono altre conseguenze. In altri casi invece, il paziente può presentare alcuni sintomi fastidiosi come:

  • Eccessiva sensibilità alla luce
  • Dolore all’esposizione luminosa
  • Difficoltà visive legate all’impossibilità di mettere correttamente a fuoco
  • Emicrania e mal di testa
  • Areflessia (mancanza di riflessi) come nel caso della sindrome di Adie
  • Ptosi (abbassamento della palpebra)

Rimedi

La midriasi nella maggior parte dei soggetti è una condizione legata ad una determinata causa, spesso patologica. In questi casi il trattamento cerca di trovare una soluzione della condizione. Se il problema è causato dall’assunzione di droghe e di alcol è possibile prevenire ulteriori episodi evitando queste sostanze e assumendo antidoti specifici, se siamo nella fase acuta.

Nel caso in cui il medico ha prescritto i medicinali midriatici, ad esempio quelli usati durante la visita oftalmologica, l’effetto è temporaneo e tende a risolversi in un tempo limitato. Durante questo periodo il medico consiglia di non esporre l’occhio alla luce solare diretta, ma di utilizzare gli occhiali da sole appositi per la protezione della parte interna dell’occhio.

Se poi non c’è possibilità di individuare una causa primaria possono essere utilizzate delle cure farmacologiche che agiscono direttamente sulla pupilla dilatata ed in forma di colliri o pomate, come ad esempio:

  • Fenilefrina
  • Pilocarpina
  • Steroidi