Prurito alla gola: cause, sintomi e rimedi

Il prurito alla gola è uno dei primi sintomi che si avverte in caso di irritazione o infiammazione delle vie respiratorie. È molto fastidioso e può essere associato a tosse secca ed insistente, ad un arrossamento locale e alla disfagia (difficoltà nel deglutire). Il prurito alla gola può essere causato da diverse condizioni e anche i sintomi e i rimedi possono variare a seconda della causa sottostante. In questo articolo abbiamo elencato per voi alcune delle possibili cause, i sintomi più comuni e i rimedi per il sollievo del prurito alla gola.

Quali sono le cause

Partiamo dalle cause più comuni che provocano il prurito alla gola:

  • Allergie: Il prurito alla gola può essere provocato da allergie a sostanza come polline, polvere, peli di animali domestici ma anche agli alimenti che consumiamo.
  • Infezioni respiratorie: Alcune infezioni comuni come il raffreddore, l’influenza, la febbre possono causare prurito alla gola.
  • Secchezza: Anche l’aria secca può irritare la gola e di conseguenza provocare prurito.
  • Reflusso acido: L’acido che abbiamo nello stomaco e che risale nell’esofago può causare irritazione e poi prurito.
  • Fumo delle sigarette: Chi fuma tanto deve essere consapevole che il fumo della sigaretta può irritare la gola e causare prurito.
Influenza - Foto: Adobestock
Influenza – Foto: Adobestock

Quali sono i sintomi

I sintomi più comuni del prurito alla gola sono:

  • Sensazione di prurito o bruciore alla gola;
  • Tosse secca;
  • Difficoltà a deglutire;
  • Voce rauca.

Quali sono i possibili rimedi

Per fortuna, ci sono alcuni rimedi da conoscere che possono aiutarci a rendere meno fastidioso il prurito alla gola o addirittura a farlo andare via dopo poco. Sicuramente una cosa che ci può aiutare tanto è bere liquidi. Sorseggiare acqua calda o bevande calmanti come ad esempio tè alle erbe, può contribuire ad alleviare il prurito. I gargarismi con acqua salata sono ottimi per alleviare l’irritazione. Basta mescolare mezzo cucchiaino di sale in un bicchiere d’acqua tiepida e fare i gargarismi. Altro rimedio importante è quello di umidificare l’aria. Utilizzare un umidificatore per aumentare l’umidità dell’aria quando c’è un tempo secco aiuta a non far irritare la gola. Evitare le allergie. Se sospettiamo un’allergia come causa del prurito alla gola, evitiamola e consultiamo un medico specializzato per una diagnosi accurata. Evitare il fumo. Se siamo dei fumatori, dobbiamo cercare di smettere di fumare, chi non fuma invece, deve evitare l’esposizione al fumo passivo. Infine, come ultimo rimedio abbiamo i farmaci. L’utilizzo di antistaminici o sciroppi per la tosse possono aiutarci a ridurre il prurito alla gola.

Rimedi con farmaci - Foto: Adobestock
Rimedi con farmaci – Foto: Adobestock

Concludendo, se notiamo che il prurito alla gola persiste o è accompagnato da sintomi più gravi come ad esempio, difficoltà respiratorie o gonfiore del viso, delle labbra o della lingua, consigliamo di consultare immediatamente un medico, poiché potrebbero essere indicativi di una reazione allergia grave o di altre condizioni che richiedono un’attenzione immediata.