Patatine fritte sempre croccanti: la ricetta perfetta

Il modo convenzionale di preparare le patatine fritte consiste prima nell’ammollo le patatine fritte crude in acqua, quindi in una doppia frittura. Questo era (è ancora?) il modo in cui gli studenti venivano istruiti alla scuola di cucina ed è ancora il metodo predefinito utilizzato da molti ristoranti e pub.

Finalmente eccola: la ricetta perfetta per le patatine fritte! Queste patatine fritte sono così croccanti che rimangono tali anche dopo che si sono raffreddate. È raro trovare patatine così buone anche nei bistrot esclusivi! Non c’è niente di più deludente che fare tutto lo sforzo di fare le tue patatine da zero, solo per scoprire che iniziano a perdere croccantezza prima ancora di colpire il tavolo. Che è quello che succede se usi il modo standard di cucinare le patatine fritte fatte in casa: ammollo in acqua seguito da una doppia frittura. Davvero, la resistenza alla croccantezza è pazzesca. Queste patatine fritte sono ancora croccanti anche dopo che si sono raffreddate!

Tagliare le patate in patatine fritte e metterle in una grande ciotola di acqua fredda per evitare che diventino marroni. Scaldare l’olio in una casseruola pesante o una padella capiente a 175 gradi C. Mentre l’olio si scalda, setacciare la farina, il sale all’aglio, il sale alla cipolla, la paprika e il sale in una ciotola capiente. Mescolare gradualmente in acqua sufficiente per ottenere una pastella leggermente densa che può essere spruzzata da un cucchiaio. Scolare le patatine e asciugarle; immergere nella pastella uno alla volta. Metti le patatine fritte in olio bollente e fai in modo che non si raggruppino. Friggere fino a doratura e croccante su tutti i lati, circa 7-10 minuti.

Il modo convenzionale di preparare le patatine fritte consiste prima nell’ammollo le patatine fritte crude in acqua, quindi in una doppia frittura. Questo era (è ancora?) il modo in cui gli studenti venivano istruiti alla scuola di cucina ed è ancora il metodo predefinito utilizzato da molti ristoranti e pub. Questo metodo produrrà patatine croccanti quando sono bollenti, direttamente dalla friggitrice. Ma il primo problema è che in pochi minuti, prima ancora di arrivare in tavola, iniziano a perdere croccantezza. Ho anche scoperto che questo metodo classico dipende fortemente dalla patata. Si ottengono diversi livelli di croccantezza a seconda della qualità delle patate e persino della stagione, poiché i livelli di amido/zucchero delle patate variano durante l’anno. Questo è vero anche se usi la varietà ideale di patate.

Per motivi di sicurezza, segui le indicazioni per mettere in pausa 10 secondi tra l’aggiunta di lotti di altre patate nell’olio! Come puoi vedere nelle foto qui sotto, l’olio bolle abbastanza in alto e vigorosamente non appena aggiungi un po’ di patata. Se aggiungi tutte le patate in una volta sola, l’olio ribollirà ancora più in alto e più velocemente, il che è rischioso. Recipiente di cottura: utilizzare una pentola grande e dal fondo pesante, profonda almeno 10 cm. Abbiamo bisogno: Profondità dell’olio – 3 cm di olio (1 litro/quarto per il vaso nella foto da 24 cm). È appena fritto, è più simile a una frittura superficiale! Altezza libera di sicurezza – 7 cm di altezza sopra la superficie dell’olio per motivi di sicurezza poiché l’olio bolle parecchio quando friggiamo. Il trabocco del petrolio è un rischio reale se non lo fai. È spaventoso e pericoloso, come ho scoperto in prima persona! Impara dai miei errori.