Otorinolaringoiatra: di cosa si occupa e quando andarci

Un otorinolaringoiatra è un medico specializzato in problemi della testa e del collo. Otorinolaringoiatria è una forma abbreviata del termine otorinolaringoiatria, che deriva dalle parole greche per orecchio (oto), naso (rinoceronte) e gola (laryn). Gli otorinolaringoiatri erano soliti concentrarsi esclusivamente sui problemi dell’orecchio, del naso e della gola. Un otorinolaringoiatra esegue esami, spesso utilizzando attrezzature specializzate, per diagnosticare disturbi e malattie della testa e del collo. A seconda dei sintomi, possono ordinare ulteriori test come esami del sangue, uno studio del sonno o uno studio della deglutizione. Possono anche eseguire test completi dell’udito, dell’equilibrio o delle allergie nel loro ufficio.

Gli otorinolaringoiatri forniscono cure per tumori benigni e tumori della testa e del collo, ad eccezione dei tumori dell’occhio e del cervello. Trattano problemi alle tonsille e alle adenoidi, reflusso cronico (acido dello stomaco che scorre nell’esofago) e disturbi legati alla tiroide, ai nervi, alla voce, alla deglutizione e al sonno. Eseguono interventi di chirurgia plastica ricostruttiva dopo lesioni facciali o interventi chirurgici e interventi di chirurgia plastica estetica del viso e del collo.

Questa specialità medica risale al XIX secolo, quando i medici riconobbero che la testa e il collo contenevano una serie di sistemi interconnessi. I medici hanno sviluppato tecniche e strumenti per esaminare e trattare i problemi della testa e del collo, formando infine una specialità medica. Secondo l’American Academy of Otolaryngology, è la più antica specialità medica negli Stati Uniti. Gli otorinolaringoiatri differiscono da molti medici in quanto sono qualificati per eseguire molti tipi di interventi chirurgici sui tessuti delicati e complessi della testa e del collo.

Infarto, cause e rimedi - Foto di Thirdman/ Pexels.com
Infarto, cause e rimedi – Foto di Thirdman/ Pexels.com

Gli otorinolaringoiatri diagnosticano la perdita dell’udito e forniscono il trattamento o la gestione dei sintomi. Le procedure in ufficio includono la rimozione dei blocchi di cerume e la prescrizione e la manutenzione degli apparecchi acustici. Gli otorinolaringoiatri eseguono interventi chirurgici come la stapedectomia, la rimozione di un piccolo osso nell’orecchio se non funziona correttamente e il posizionamento di impianti cocleari, dispositivi elettronici che consentono di sentire. Alcuni problemi di equilibrio derivano da problemi all’interno dell’orecchio. Un otorinolaringoiatra fa dei test per trovare la causa del problema e fornisce un trattamento. Possono anche indirizzarti a un terapista vestibolare, che può aiutarti a migliorare i tuoi sintomi.

Naso: la cura della cavità nasale e dei seni è una delle competenze primarie degli otorinolaringoiatri. Gli otorinolaringoiatri diagnosticano, gestiscono e curano allergie, sinusiti, disturbi dell’olfatto, polipi e ostruzione nasale dovuta a setto deviato. Possono anche correggere l’aspetto del naso (intervento di rinoplastica). Gola: gli otorinolaringoiatri hanno esperienza nella gestione delle malattie della laringe (scatola vocale) e del tratto aero-digestivo superiore o dell’esofago, compresi i disturbi della voce e della deglutizione. Testa e collo: nell’area della testa e del collo, gli otorinolaringoiatri sono addestrati a trattare malattie infettive, tumori benigni e maligni (cancerosi), traumi facciali e deformità del viso. Eseguono sia chirurgia plastica estetica che ricostruttiva.