Fondo sanitario nazionale, Anelli (Fnomceo): “Importante aumento strutturale, fortemente voluto dal Ministro Speranza. Finalmente si investe sulla salute delle persone”

Così il Presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli, commenta le notizie relative alla sanità riguardo al Documento programmatico di bilancio. Il finanziamento del Servizio Sanitario nazionale vedrà, rispetto al 2021, due miliardi in più nel 2022, che diventeranno quattro nel 2023 e sei nel 2024.

“La crescita progressiva del Fondo sanitario nazionale prevista per i prossimi tre anni è una boccata d’ossigeno per il sistema – continua Anelli -. Quel che più importa, l’aumento dei finanziamenti diventa strutturale nel fondo sanitario. Una piccola, grande rivoluzione che dimostra la volontà di investire costantemente nella salute dei cittadini, al di là delle emergenze. Promessa mantenuta, dunque, quella del Ministro Roberto Speranza. Il nostro auspicio, condiviso anche dal Ministro, è che le risorse siano ora impiegate per una vera riforma del Servizio sanitario nazionale, che valorizzi il personale e che colmi le disuguaglianze di salute che affliggono il nostro Paese”.