Cenone di capodanno: cucinare fa bene alla salute, ma ecco come evitare l’ansia da prestazione

Niente ansie da prestazione per il ma una mini guida di “sopravvivenza domestica” per trascorrere l’ultima notte dell’anno in casa con un menu anti-spreco, gustoso e digeribile. A firmarla è il Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina con qualche semplice consiglio, invitando a cimentarsi in cucina per la preparazione di ricette colorate che mettano allegria, facili, veloci e buone.

Quando in cucina cambia l’umore

Perché anche se l’avvento del 2021 si preannuncia sui generis, a ragion di più occorre iniziarlo con ottimismo a partire dalla tavola. É provato che cucinare fa bene alla salute e all’umore perché aiuta a riequilibrare la biochimica del corpo, l’equilibrio tra dopamina, serotonina e ossitocina gli ormoni della felicità. Quanto ai consigli per la notte del 31 dicembre, è bene non tralasciare la cura per i dettagli anche per chi lo trascorrerà da solo a casa, decorando l’ambiente a festa.

cibo

Particolare attenzione al profumo dell’ambiente

Via libera a tovaglie, piatti e posate a tutto colore che completino la mise en place. Anche al profumo dell’ambiente che contribuirà al benessere dello stato d’animo e alla musica per l’energia positiva. É bene poi pensare al menu preferito e fare la spesa con largo anticipo. É importante scegliere prodotti freschi ma con una buona durabilità. Tra questi ci sono la pasta fresca o la Bresaola della Valtellina Ig, formaggi freschi e un buon vino.